insù

di Paola Bassani Laura Valli

regia Cinzia Delorenzi

musiche Roberto Barbieri e Cascinara

con Paola Bassani Laura Valli

produzione Laboratorio Teatro Mangiafuoco

in collaborazione con Orto delle Arti e aida


Affascinate dal racconto Mignolina di Andersen, bambina fiore, archetipo di culture anche molto lontane fra loro, nello spettacolo affrontiamo con i bambini più piccoli il tema della nascita, della crescita e della ricerca di identità.

Una giardiniera strega/maga muove la luna e il sole, dà vita agli animali che abitano la sua casa e, nel suo giardino speciale in cui ci sono fiori, lucciole, farfalle, bruchi, rane, coccinelle e qualche volta… bambini, aiuta a crescere la bambina fiore.


Il percorso è scandito da un racconto sottile: una drammaturgia soprattutto per immagini in cui fantastico e quotidiano, si intrecciano procedendo per libere associazioni; la parola e’ semplice, musica e silenzio evocano ed accompagnano i gesti.

Un’attrice/danzatrice e un’animatrice cercano gesti essenziali, azioni primarie, immagini (con burattini e ombre) semplici concedendo spazio al respiro, all’azione e alla pausa, allo svelare e al nascondere, al guardare e al sentire.

Crescere, appropriarsi dello spazio provando, acquisire consapevolezza del corpo con emozione, trovare un equilibrio?


Abbiamo cercato un diverso punto di vista che abbraccia l’intero e coglie il particolare. E lo coglie, come fanno i bambini, in modo preciso, quasi avulso dal contesto, importante in sé: il nuovo da conoscere, il conosciuto da confermare, ed entrambi per giocare significati diversi.