Risiedere è un’oppurtunità per sviluppare e stabilizzare la nostra produzione artistica nello spirito che ci caratterizza, in collaborazione con le persone con cui condividiamo da anni il percorso.

Risiedere significa relazionarsi fortemente con un territorio, creare rapporti, entrare a far parte di un tessuto sociale e di una comunità, diventare centro propulsore di iniziative culturali attraverso una variegata proposta di spettacoli dal vivo e attività formativa e di produzione.


Qui e Ora – Residenza teatrale dell’area di Dalmine è un progetto in collaborazione con le associazioni culturali Figure Capovolte e Orto delle Arti e con i Comuni di Comun Nuovo, Dalmine, Osio Sopra, Osio Sotto, Verdello, concepito nell’ambito dell’iniziativa di Fondazione Cariplo Être – Esperienze teatrali di residenza.


L’unica morale che ci resta è la bellezza,
proteggiamola anche se non è troppo morale,
senza la bellezza non vale la pena di vivere.
Bernard-Marie Koltès


Qui e Ora è un progetto di residenza teatrale che nasce dall’inchiesta e dall’ascolto dei giovani del territorio, per dare vita a un luogo dove fare esperienza di sé in relazione con gli altri, un luogo dove vi sia la capacità di osservare profondamente ciò che accade nel corpo sociale e trasformarlo in racconto, in atti poetici e artistici.
Essere giovani oggi è una condizione di fragilità e precarietà, non più una potenza proiettata verso il domani. Il progetto di residenza teatrale si rivolge pertanto a tutti i “giovani” che di quella fragilità vogliano farne nuovamente una forza, andando a scoprire e raccontare le emozioni della propria condizione.

Siamo convinti sia fondamentale creare la possibilità di sentirsi parte di una comunità nella scoperta delle bellezze e risorse della comunità stessa, imparare a raccontare il proprio vissuto e il proprio  immaginario partendo dal reale per assurgere a un contesto mitico ed emblematico, dove il quotidiano diventi straordinario, extra-ordinario.

Siamo convinti che un progetto per i giovani – spettatori, ma anche protagonisti – debba trovare la propria genesi nell’incontro con i giovani stessi. Abbiamo quindi pensato all’utilizzo dell’inchiesta come strumento di partenza, per entrare in contatto con le persone e il territorio, con un’attitudine aperta e libera da preconcetti.

Siamo interessati ad affrontare il tema dei sentimenti, in alcune sfumature e accezioni: il corpo, i luoghi e gli oggetti d’amore, i nuovi sentimenti.
Incontrare parole e vissuti per raccontare storie di sentimenti nuovi, storie che restituiscano come i giovani oggi vivono il proprio mondo emozionale.
In questo percorso di ricognizione ci guida l’idea di andare a costruire una residenza dove trovino spazio, insieme al teatro, altri linguaggi della contemporaneità.


Qui e Ora – Con tutto l’amore del mondo…
Qui e Ora – Amoresia